Spazi laboratoriali e strumenti digitali per l’apprendimento delle STEM. Un significativo finanziamento MIUR per il Liceo classico “Spedalieri” di Catania

Spazi laboratoriali e strumenti digitali per l’apprendimento delle STEM. Un significativo finanziamento MIUR per il Liceo classico “Spedalieri” di Catania

CATANIA – All’interno delle attività previste dal MIUR per il Piano Scuola Digitale, il Liceo Classico “Nicola Spedalieri” di Catania ha avuta riconosciuta la valenza didattica della proposta progettuale presentata in risposta all’“Avviso pubblico per la realizzazione di spazi laboratoriali e per la dotazione di strumenti digitali per l’apprendimento delle STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica)” in attuazione del decreti del Ministro dell’Istruzione del 30 aprile 2021, n. 147 (la somma finanziata è di 16.000 euro).

Il finanziamento così ottenuto dal Liceo “N. Spedalieri” consentirà di aggiornare ed incrementare la strumentazione già presente nel laboratori di Scienza e di Fisica: le classi del Liceo potranno così ancora migliorare la qualità delle loro sperimentazioni laboratoriali e arricchire ulteriormente tutti gli aspetti della loro preparazione culturale che, nonostante l’impostazione classica, viene curata dal corpo docente e dalla Dirigente del Liceo, Prof.ssa V.B. Ciraldo, con estrema attenzione anche nel versante scientifico. Inoltre, alunne e alunni avranno modo di poter familiarizzare ed utilizzare anche le stampanti 3D e le tecnologie ad esse connesse, oltre che varie attrezzature digitali legate all’area dell’espressione grafico-artistica, altro settore che il Liceo “N. Spedalieri” valorizza da sempre.


La possibilità di utilizzare i Fondi Ministeriali assegnati al Liceo si intreccia con la realizzazione del Piano di formazione di Istituto, poiché consente di porgere alle classi i vari contenuti disciplinari potendo attuare didattiche integrate tra le modalità tradizionali e digitali, in setting flessibili e laboratoriali, per giungere ad una visione olistica del problema studiato tramite l’intersezione scienza/umanesimo.

Il Liceo, pertanto aumenterà ancora le possibilità per alunne e alunni di agganciare le nuove conoscenze a quelle già in possesso gradualmente, strutturandole in un insieme di maggiore complessità, aumentando la capacità di praticare, apprendere contenuti e risolvere problemi in un contesto più ampio tramite modelli alternativi.

Non ultimo obiettivo che il riconoscimento del MIUR consente di realizzare al Liceo “N. Spedalieri” nell’ottica dell’educazione socio-culturale, è quello di rendere consapevoli studenti e studentesse dell’importanza di promuovere la capacità di collaborare efficacemente nello svolgimento di compiti complessi, di condividere il lavoro, di assumere ruoli diversi in momenti diversi e di contribuire allo sviluppo delle idee della comunità sociale di cui si è parte integrante e in cui esercitare cittadinanza attiva per migliorarla.