Catania, Girlando come Babbo Natale porta le carte a Notarbartolo

Catania, Girlando come Babbo Natale porta le carte a Notarbartolo

CATANIA – Una vigilia di Natale agitatissima. A Catania tiene banco la questione dei cartelloni pubblicitari e del “condono” che sarebbe avvenuto in favore di alcune società denunciato dal consigliere di maggioranza Niccolò Notarbartolo.

Quest’ultimo proprio oggi ha posto ben tredici dettagliatissime, come consuetudine del consigliere, domande all’amministrazione comunale.


La replica è arrivata poco fa dall’assessore Girlando che non ha risposto ai tredici quesiti ma ha smentito le ipotesi di condono e domani vestirà i panni di Babbo Natale. La notizia è questa: l’esponente della giunta Bianco porterà al consigliere “tutti i documenti riguardanti le questioni da lui sollevate in modo che possa prendere atto dell’assoluta trasparenza e regolarità dell’azione dell’amministrazione”.

Location della consegna dei “doni” sarà il palazzo dei Chierici. “Metterò a disposizione del consigliere Notarbartolo – ha detto Girlando -, tutti i documenti riguardanti le questioni da lui sollevate in modo che possa prendere atto dell’assoluta trasparenza e regolarità dell’azione dell’amministrazione comunale. Ci sarà con me la dottoressa Maria Di Primo, del comando della Polizia municipale, che potrà attestare anche, sulla base dei dati ufficiali, come non ci sia stato alcun condono né alcuna rinuncia alle sanzioni”.

Basteranno questi doni a frenare il “discolo” Notarbartolo? La questione esige chiarezza e il confronto di domani potrebbe rappresentare solo l’ennesima puntata di uno scontro che potrebbe proseguire anche in aula consiliare.