Eruzione dell’Etna del 19 maggio 2021, l’attività di fontana di lava si è conclusa: l’aggiornamento dell’Ingv

Eruzione dell’Etna del 19 maggio 2021, l’attività di fontana di lava si è conclusa: l’aggiornamento dell’Ingv

CATANIA – L’attività di fontana di lava al Cratere di Sud-Est (CSE) si è conclusa: a comunicarlo ci pensano gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, con un bollettino di questi minuti.

Un nuovo aggiornamento, dunque, arriva dal fronte Etna che, dalla tarda serata di ieri, aveva dato vita a una piccola eruzione.


Etna in eruzione, ricaduta di cenere in corso nel Catanese e colata di lava: il bollettino Ingv

Il bollettino Ingv – AGGIORNAMENTO ore 7,27

La colata lavica che si espandeva in direzione SO sembra essere poco alimentata. Dal punto di vista sismico l’ampiezza del tremore vulcanico è in decremento, attestandosi attualmente su un livello medio. Le sorgenti del tremore sono localizzate in prossimità del Cratere di SE ad una quota di 2.800-2.900 metri sopra il livello del mare.

Il numero degli eventi infrasonici è basso. L’analisi dei dati clinometrici per l’evento parossistico ha mostrato variazioni in diverse stazioni, con valori massimi cumulati (pari a circa 1.0 microradianti) registrati alle stazioni sommitali.

I dati della rete GNSS nelle ultime ore non hanno mostrato variazioni significative“.

Fonte foto Pietro Platania