Zona industriale di Catania, firmato passaggio di competenze al Comune: gestore unico per fognature e acqua potabile

Zona industriale di Catania, firmato passaggio di competenze al Comune: gestore unico per fognature e acqua potabile

CATANIA – Con due convenzioni firmate tra l’amministrazione comunale, l’Irsap e la Sidra, la zona industriale ha trovato nel Comune di Catania e la sua partecipata Sidra, un gestore unico di tutte le questioni inerenti gli impianti di acquedotto, fognatura e depurazione, superando un insieme frastagliato di competenze e responsabilità nel settore idrico che nel corso degli ultimi decenni hanno reso ingestibile la zona industriale etnea dal punto di vista infrastrutturale.


Lo hanno reso l’amministrazione comunale di Catania e l’assessore con delega alla zona industriale Pippo Arcidiacono, quest’ultimo sottoscrittore per l’ente locale di un’intesa con l’istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive.

Il passaggio dei compiti, infatti, riguarda soprattutto le infrastrutture relative al servizio acquedotto, inteso come manutenzione, rinnovo, potenziamento, estensione, della rete di adduzione e distribuzione, degli impianti di sollevamento, dei serbatoi di accumulo per la fornitura di acqua potabile e industriale, ma anche quello di fognatura e depurazione delle acque reflue e in più in generale tutto ciò che concerne la gestione dei servizi idrici, in favore degli operatori economici ubicati all’interno della Zona Industriale di Catania.


A firmare l’intesa per il Comune di Catania è stato l’assessore Giuseppe Arcidiacono, per il Consorzio ASI Catania in Liquidazione Achille Piritore, per IRSAP Gaetano Collura, per l’Assemblea Territoriale Idrica ATO Catania 2 Antonio Bonanno e per la SIDRA S.p.A. Fabio Fatuzzo.