“Tu la mia fidanzata non la devi guardare”: pioggia di calci e pugni tra 16enni in via Etnea

“Tu la mia fidanzata non la devi guardare”: pioggia di calci e pugni tra 16enni in via Etnea

CATANIA – Sono bastati pochi minuti, questa mattina, lungo la via Etnea, per scatenare il panico, esattamente all’altezza del negozio di abbigliamento Promod.

Proprio intorno alle 11, due minorenni, verosimilmente 16enni, si sono malmenati violentemente per futili motivi. Parliamo di un nuovo episodio di violenza, ma la trama è sempre la stessa.


In base alla ricostruzione sommaria resaci da alcuni commessi dei negozi vicino a dove è avvenuta l’aggressione, i due ragazzi hanno iniziato a picchiarsi reciprocamente per questioni di gelosia.

Forse uno sguardo o addirittura una parola di troppo, avrebbero causato la furia violenta di uno dei due contendenti, fidanzato con una ragazza che, al momento della colluttazione stava per svenire dallo spavento. “Tu alla mia ragazza non la devi guardare” sarebbero state queste le parole di uno dei due che cieco per la gelosia avrebbe innescato la violenza contro l’altro giovane.

Le botte sarebbero durate un per un po’, fino a quando i due contendenti non sono stati separati.

In poco tempo, si è creata una folla di curiosi che hanno anche messo fine alla pioggia di calci e pugni che è scoppiata in pieno giorno, lungo la via principale del capoluogo etneo.

Le due “teste calde” se la sono cavata con qualche contusione e presto la rabbia è stata sedata dalle parole una passante.