Tra Giro D'Italia e cantiere, è caos al Viale Mario Rapisardi. Parisi: "Serve un piano del traffico alternativo"

Tra Giro D’Italia e cantiere, è caos al Viale Mario Rapisardi. Parisi: “Serve un piano del traffico alternativo”

Tra Giro D’Italia e cantiere, è caos al Viale Mario Rapisardi. Parisi: “Serve un piano del traffico alternativo”

CATANIA – Cantiere viale Mario Rapisardi: una situazione caotica, continua e assolutamente indigesta ai residenti ed ai pendolari che da via Palermo o dal Corso Indipendenza si muovono ogni giorno per raggiungere il centro di Catania o la circonvallazione.


Il comitato Romolo Murri, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, non vuole assolutamente mettere in dubbio l’importanza o la necessità dei lavori nei sottoservizi ma chiede che l’amministrazione attivi un piano del traffico alternativo che eviti le code quotidiane.


Oggi, con molte strade chiuse in mattinata per il Giro D’Italia, tra Corso Indipendenza e il viale Rapisardi, in alcuni momenti, la viabilità è andata letteralmente in tilt. In pieno mese di ottobre tra scuole aperte, negozi attivi e uffici a pieno regime il Comitato Romolo Murri propone all’amministrazione di convocare una conferenza dei servizi a cui far partecipare tutti i soggetti interessati.

Senza un piano del traffico adeguato il caos si protrarrà ancora per giorni con decine di migliaia di pendolari che, dai paesi dell’hinterland etneo, si riverseranno sul viale Rapisardi intasandolo completamente.