Terremoto Etna: carabinieri in borghese contro gli sciacalli

Terremoto Etna: carabinieri in borghese contro gli sciacalli

CATANIA – La squadra dei “Lupi” in borghese dei carabinieri sta vigilando sulle case abbandonate colpite dal recente sisma di magnitudo 4.8 che ha colpito il catanese.


Aperta la lotta contro gli sciacalli che potrebbero razziare tutti i beni lasciati nelle abitazioni distrutte dal tragico evento, nonostante il gran numero di persone che hanno deciso di dormire nelle proprie auto parcheggiate davanti ai rispettivi domicili e non nelle stanze di hotel pagate dalla Regione.


Ammontano a qualche decina le vittime del terremoto che hanno accettato l’aiuto del governo e hanno passato la notte in una delle strutture messe a disposizione.

Pochi i temerari che hanno sfidato la sorte e hanno dormito coraggiosamente nelle proprie abitazioni, nonostante lo stato di allerta per altre eventuali scosse.

Immagine di repertorio