Sullo scooter con compagna e figlia senza casco, catanese aggredisce poliziotti a San Cristoforo

Sullo scooter con compagna e figlia senza casco, catanese aggredisce poliziotti a San Cristoforo

CATANIA – Il personale delle Volanti nel quartiere San Cristoforo di Catania ha notato transitare a velocità sostenuta uno scooter in sella al quale vi era una coppia con la figlia neonata, tutti e tre senza casco.

Gli agenti hanno fermato il conducente che da subito si è mostrato aggressivo e arrogante nei confronti della polizia.


Nonostante venisse invitato a scendere dal veicolo per procedere al controllo e all’identificazione, l’uomo, un catanese di 34 anni con precedenti per reati contro il patrimonio, ha tentato di fuggire accelerando, ma è stato comunque fermato dai due agenti. A quel punto ha iniziato a inveire minacciosamente, spintonando con violenza uno di loro e ingaggiando una colluttazione con entrambi, mentre la sia compagna ha iniziato ad urlare per richiamare l’attenzione di alcuni abitanti del quartiere che sono arrivati a osservare la scena.

Sul posto sono intervenute altre volanti, inviate dalla Sala Operativa in soccorso ai colleghi, le quali hanno dovuto fronteggiare una folla di circa cinquanta persone che, oltre ad offendere e insultare la polizia, ha preso a calci l’autovettura di servizio al cui interno nel frattempo il 34enne era stato fatto salire.

A seguito di quanto accaduto l’uomo è stato arrestato per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, avendo provocato ai due agenti lesioni giudicate dai medici guaribili rispettivamente in 15 giorni per un trauma distorsivo al polso e 4 giorni per una contusione alla spalla.

Foto di repertorio