Sparatoria a Librino, restano in carcere Carmelo Di Stefano e Martino Carmelo Sanfilippo: scarcerati gli altri tre

Sparatoria a Librino, restano in carcere Carmelo Di Stefano e Martino Carmelo Sanfilippo: scarcerati gli altri tre

CATANIA – Novità per quanto concerne la sparatoria avvenuta l’8 agosto in viale Grimaldi a Librino, quartiere di Catania, nella quale ci sono stati due vittime e 4 feriti.


Nello specifico, il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l’arresto ed emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Carmelo Di Stefano, presunto boss dei Cursoti Milanesi. L’accusa è quella di omicidio, tentato omicidio e detenzione illegale di armi clandestine.


Insieme a lui, rimane nell’istituto penitenziario anche Martino Carmelo Sanfilippo, secondo la Procura sarebbe uno dei sicari.

Ritornano in libertà, invece, gli altri 3 fermati: Antonino Sanfilippo (al momento della sparatoria pare si trovasse altrove), Roberto Campisi e Santo Tricomi.