Rimosse le auto abbandonate a Gravina di Catania. “Nessun costo per il comune, pagano i proprietari”

Rimosse le auto abbandonate a Gravina di Catania. “Nessun costo per il comune, pagano i proprietari”

GRAVINA DI CATANIA – Sono una decina le automobili abbandonate che sono state rimosse dalla pubblica via a seguito di un’attività mirata predisposta dall’Amministrazione del comune di Gravina di Catania.


A darne notizia sono stati il sindaco Massimiliano Giammusso e l’assessore con delega alla Polizia Municipale Enzo Giuliano Santoro: “Si tratta di un fenomeno purtroppo molto diffuso in tutto l’hinterland etneo – ha commentato il primo cittadino – e soprattutto in centri urbani come il nostro, la presenza di auto e moto abbandonate causa spesso disagi ai residenti, anche in termini di sicurezza”.

“Naturalmente – continua – anche il decoro urbano ne risente poiché spesso si tratta di spazi che rimangono inaccessibili ai mezzi e agli operatori della nettezza urbana. Anche in questo caso desidero ringraziare il comandante dei nostri vigili urbani Michele Nicosia per l’impegno e il lavoro che svolge quotidianamente”.


A spiegare i dettagli dei provvedimenti di rimozione è stato l’assessore Santoro: “Gli automezzi in questione sono stati rimossi a spese dei proprietari e quindi, a differenza di ciò che avveniva in passato – ha commentato – non ci saranno costi per le casse comunali. La rimozione di questi mezzi, se effettuata dal Comune, comporta costi altissimi in termini di deposito e dislocazione in parcheggi privati. A seguito di un mio atto d’indirizzo e grazie alla professionalità della nostra Polizia Municipale si è proceduto a censire gli automezzi e a rintracciarne i proprietari”.