Progetto “Community Relations”, i militari americani di Sigonella a Lavina: una giornata all’insegna della solidarietà

Progetto “Community Relations”, i militari americani di Sigonella a Lavina: una giornata all’insegna della solidarietà

ACI BONACCORSI – La solidarietà al primo posto. Basterebbe questa espressione – senza rischiare di cadere nello stereotipo – per descrivere concretamente il progetto “Community Relations” della base americana (NAS) di Sigonella.

Un progetto che, da diversi anni, vede impegnati i militari americani di diversi reparti in opere di solidarietà in tutto il mondo. Sono molteplici i progetti avviati: si va dall’ambito civico all’ambientale, passando anche per il linguistico-culturale.


Un impegno a tutto tondo, che da qualche anno vede anche la collaborazione con la Diocesi di Acireale e il Vescovo Antonino Raspanti, incontrato per la prima volta – con la presenza del Console americano di Napoli – durante il progetto di riqualificazione della “Chiesa di Gesù e Maria”.

Nella giornata di ieri, i marinai americani del Gruppo Volo Aerei Antisommergibile (VP-46) – conosciuti anche con l’appellativo di “Cavalieri Grigi” -, accompagnati dal Dott. Alberto Lunetta, Responsabile Relazioni Esterne della base NAS di Sigonella, si sono recati nella Parrocchia Maria SS Ritornata di Lavina, ad Aci Bonaccorsi.

I militari, nello specifico, durante la mezza giornata di lavoro, si sono occupati di ritinteggiare le ringhiere esterne. Un lavoro che, come da programma, verrà ultimato intorno alla metà di marzo.

Presente anche il Parroco, Don Giovanni Cavallaro, soddisfatto dell’instaurazione di questa nuova collaborazione.

Foto di Salvatore Faro