Problemi di positività al virus tra i vigili del fuoco, Barbagallo: “Serie difficoltà per il soccorso tecnico urgente”

Problemi di positività al virus tra i vigili del fuoco, Barbagallo: “Serie difficoltà per il soccorso tecnico urgente”

CATANIA – Torna a fare discutere il Covid 19 all’interno dei vigili del fuoco.


“A Roma Capannelle ‘scuola di formazione professionale per allievi vigili del fuoco’ è avvenuta la chiusura temporanea per 14! La causa è da attribuire alla positività di 6 allievi, e alla quarantena di molti altri venuti a contatto ma, questa non è solo la causa che ha fatto scatenare l’allarme tra i vigili del fuoco, perché, da noi, non è mai finito…..i casi si sono susseguiti, le quarantene anche, ma i controlli, sono andati in pensione!”.

A pronunciare queste parole è il coordinatore regionale del sindacato Usb vigili del fuoco, Carmelo Barbagallo, che afferma come la positività riscontrata tra i pompieri porti a non pochi problemi.


“Ovviamente, riscontrare casi tra i vigili del fuoco – conclude Barbagallo – porterebbe a serie difficoltà il soccorso tecnico urgente al risparmio, come sempre e ovviamente, come organizzazione sindacale, noi non ci stiamo, non abbiamo mai abbassato la guardia con, segnalazioni di ogni tipo inviata nota alla direzione regionale e comandi, per effettuare tamponi e test sierologici immediatamente, per evitare spostamenti in altre sedi, e se necessitasse, riattivare le 24 ORE (ovviamente con criteri che non massacrino il personale)… L’abbiamo ripetuto più volte, si deve investire sui vigili del fuoco, ci auspichiamo che il prossimo contratto preveda la parte normativa, quella che tuteli la nostra salute… ma intanto, nel territorio, le sedi chiudono per Covid-19! Ribadiamo, noi non siamo immuni!!!!!!”.

Immagine di repertorio