Posti di blocco per rispetto norme anti Covid nel Catanese: sanzioni e controlli per cittadini e locali

Posti di blocco per rispetto norme anti Covid nel Catanese: sanzioni e controlli per cittadini e locali

CATANIA – Prosegue l’attività di sensibilizzazione e verifica della Guardia di Finanza etnea al corretto adempimento alle stringenti norme a tutela della salute pubblica emanate dalle autorità di governo nazionale e regionale. Nel corso del fine settimana le pattuglie hanno assicurato una capillare opera preventiva e repressiva sia nel capoluogo che in provincia, constatando linosservanza degli obblighi volti al contenimento dell’epidemia di Coronavirus da parte di 8 cittadini.


In particolare, i finanzieri impegnati in questi giorni negli specifici servizi, sia predisposti d’iniziativa sia in sinergia con le altre forze dell’ordine, hanno verificato che cittadini e commercianti indossassero correttamente i dispositivi di protezione individuale e mantenessero le distanze sociali, disperdendo gli assembramenti formatisi nelle zone di maggior afflusso.

In 8 occasioni i militari hanno constatato una palese violazione delle norme in vigore e hanno quindi proceduto a contestare la relativa sanzione amministrativa.


Da sottolineare l’attività posta in essere dalle numerose pattuglie impiegate nei principali centri della Provincia, quali Paternò, Acireale, Riposto o Caltagirone, dove le Fiamme Gialle sono state presenti con circa 15 pattuglie e hanno controllato, tra l’altro, 38 esercizi commerciali dove più facilmente si vengono a formare pericolosi assembramenti di persone.