Pericolo in via Sebastiano Catania, pedoni camminano in strada per mancanza di marciapiedi: le parole di Buceti

Pericolo in via Sebastiano Catania, pedoni camminano in strada per mancanza di marciapiedi: le parole di Buceti

CATANIA – Sicurezza da garantire in tutti i modi in via Sebastiano Catania, soprattutto per i residenti che devono attraversare la strada.


“Un’arteria più volte segnalata dal sottoscritto per la sua estrema pericolosità – afferma il presidente del IV municipio Erio Buceti – anche se in precedenza erano stati posti alcuni passaggi pedonali rialzati, il tratto compreso tra via San Nullo e via San Giacomo resta estremamente rischioso”.

“Qui – continua Buceti – sono presenti gli sportelli postali, molte attività commerciali e un patronato che inevitabilmente richiamano un notevole flusso di utenti. Altro problema in via Sebastiano Catania riguarda il parcheggio selvaggio. Per anni la totale assenza di un adeguato piano del traffico e l’inciviltà hanno creato il caos nel cuore del quartiere di San Nullo. Un problema che colpisce anche le strade limitrofe come via Cataudella. Arterie che, soprattutto nelle ore di punta, sono letteralmente intasate da centinaia di pendolari che da San Giovanni Galermo, e dai paesi dell’Hinterland etneo, si spostano per raggiungere la circonvallazione”.


“Ampi tratti di via Sebastiano Catania – conclude il presidente del IV municipio – sono completamente privi di marciapiedi con la gente che deve camminare ai bordi della corsia, in una strada a doppio senso di marcia, per raggiungere anche la fermata della metro. Nel corso di questi ultimi mesi ho avuto modo di confrontarmi con il malessere e le aspettative dei cittadini e tutti sono concordi nel ritenere che, per migliorare la sicurezza e la viabilità in via Sebastiano Catania, non bastano i soli passaggi pedonali rialzati. Al contrario, servono sforzi maggiori per eliminare lagune e pecche a un piano del traffico che a San Nullo praticamente non è mai esistito”.