Opere pubbliche, rilievi topografici per collegamento tra SS 114 e il casello autostradale

Opere pubbliche, rilievi topografici per collegamento tra SS 114 e il casello autostradale

ACIREALE – L’assessore alle Opere pubbliche, Giovanni Raciti, ha compiuto una serie di sopralluoghi in vari punti del percorso lungo il quale sono stati eseguiti i rilievi topografici relativi al progetto per il collegamento tra la Strada Statale 114, all’altezza della rotonda che immette anche a Capomulini, e il casello autostradale di viale Colombo.

L’assessore al ramo ha preso atto del continuo e incessante avanzamento delle attività propedeutiche allo sviluppo del “Progetto di fattibilità tecnica-economica”, affidate dall’Anas S.p.A. all’associazione temporanea di imprese (Ati), rappresentata dalla società Cooprogetti società cooperativa, nella qualità di mandataria, e e dalle società GPIngegneria e RPA.


I tecnici incaricati – ha riferito l’assessore Raciti – hanno completato i rilievi topografici propedeutici alla progettazione della nuova strada di collegamento. Dopo i recenti incontri, ai quali ha partecipato anche il sindaco Alì, alla fine dello scorso mese di luglio era stato eseguito un volo fotogrammetrico nell’area d’interesse, necessario che ricavare la rappresentazione tridimensionale del corridoio di intervento”.

“In questi giorni, poi, ho avuto modo di seguire l’azione dei tecnici topografici che si è tradotta nei rilievi a terra, da cui saranno estrapolate le cartografie di base, indispensabili per mettere a disposizione dei progettisti una mappa aggiornata e dettagliata”, prosegue.

“Si tratta di un’opera strategica per la città, che ci libererà dal traffico, darà nuove prospettive alla cosiddetta “Panoramica” e servirà per connettere in un ‘unicum’ Gazzena e Capomulini, Stazione Ferroviaria e area della Città dello sport e della musica del Tupparello, sino ad Aci Catena e al casello autostradale”, conclude.