Mobilitazione per Guido Gianni, il gioielliere che ha ucciso due malviventi durante una rapina. La solidarietà del sindaco di Gravina di Catania

Mobilitazione per Guido Gianni, il gioielliere che ha ucciso due malviventi durante una rapina. La solidarietà del sindaco di Gravina di Catania

GRAVINA DI CATANIA – Il sindaco di Gravina di Catania, Massimiliano Giammusso, insieme a tutta l’amministrazione comunale, parteciperà, giovedì 14 luglio, alle ore 20,30 in piazza Nettuno a Catania, all’evento solidale “Giustizia per Guido”.

Guido Gianni è un gioielliere di Nicolosi, residente a Gravina di Catania, che sta scontando una pena di 12 anni e 4 mesi in seguito alla morte di due malviventi, scaturita da una sparatoria mentre i due, assieme ad un altro complice, erano intenti a compiere una rapina nella gioielleria di Nicolosi.


La moglie Maria Angela Di Stefano ha organizzato una petizione on line, sulla piattaforma change.org, con cui si chiede la grazia al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Sulla questione è intervenuto il sindaco di Gravina di Catania, Massimiliano Giammusso, che esprime tutta la sua solidarietà al gioielliere: “Siamo vicini a Guido Gianni e ai suoi familiari – spiega Massimiliano Giammusso –. Giovedì 14 luglio sarò in piazza Nettuno a Catania, insieme al presidente del consiglio comunale Claudio Nicolosi e a tutta la giunta comunale, per manifestare a favore di un uomo condannato ingiustamente. Un uomo messo alla sbarra perché ha difeso i suoi familiari e la sua proprietà. Ci uniamo, pertanto – prosegue il sindaco di Gravina di Catania – al coro di chi, come noi, chiede la grazia per Guido Gianni al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella”.