Gravina, inaugurato lo sportello “Ascolto disabilità”

Gravina, inaugurato lo sportello “Ascolto disabilità”

GRAVINA – È stato inaugurato oggi nei locali del Pozzo dell’Arte, al Parco Borsellino di Gravina di Catania, lo sportello “Ascolto disabilità”, un progetto patrocinato dal Comune di Gravina di Catania e rivolto principalmente ai giovani diversamente abili.

Presenti al taglio del nastro il sindaco Massimiliano Giammusso, l’assessore Elvira Tarantini e Francesca Arena, responsabile del dipartimento Sportello H provinciale della SLC CGIL e il consigliere comunale Tommaso Maltese, promotore dell’iniziativa. “Oggi diamo vita a un ulteriore presidio territoriale a servizio delle persone diversamente abili. Il nostro Comune – ha continuato il sindaco Giammusso – vanta già delle eccellenze nell’ambito dei Servizi sociali e soprattutto quale Comune capofila del Distretto socio sanitario 19, per questo abbiamo accolto con favore la proposta dell’apertura di questo sportello ascolto, sulla scorta anche delle esperienze positive riscontrate in altri Comuni. Desidero ringraziare i colleghi sindaci di Tremestieri EtneoSanti Rando e di Sant’Agata Li BattiatiMarco Rubino presenti oggi in questa occasione”.


Lo sportello sarà operativo il lunedì e il mercoledì pomeriggio – ha spiegato Francesca Arena – e riceverà su appuntamento (333 600 1258) nel rispetto delle disposizioni anticovid. Ci tengo a precisare che l’attività dello sportello viene effettuata a titolo gratuito e vuole essere uno strumento messo a disposizione dei ragazzi diversamente abili e delle loro famiglie. “L’apertura di questo punto di ascolto sarà un’opportunità per avviare tanti momenti di condivisione e supporto ai ragazzi diversamente abili – ha concluso l’assessore Tarantini – creando anche occasioni di socialità..”.

Erano inoltre presenti all’inaugurazione per il Comune di Gravina di Catania, il vicesindaco Rosario Condorelli e i consiglieri comunali Teresa Campanile, Patrizia Costa, Francesco Ferlito, Stefano Longhitano, Tommaso Maltese e Angela Zanghì. Per il Comune di Tremestieri Etneo, oltre al primo cittadino Santi Rando, erano presenti l’assessore Sebastiano Caruso e i consiglieri comunali Alessio Firrincieli e Alessandra Cugno. Per il Comune di Sant’Agata Li Battiati, il sindaco Marco Rubino e gli assessori Vittorio Lo Sauro e Fiorella Rosano. Presenti per l’occasione anche Rosaria Leonardi, segreteria confederale CGIL Catania e Gianluca Patané segretario generale SLC Catania.