Folla e commozione ai funerali di Rosario Zappalà

Folla e commozione ai funerali di Rosario Zappalà

VIAGRANDE – Viagrande, chiesa San Mauro. Gran folla, riunita nella commozione per l’ultimo saluto a Rosario Zappalà. La tristezza è enorme, infinita, così come il dolore. Una vita spezzata per una passione, quella per le biciclette e le corse.


Erano tutti presenti, anche i compagni di squadra e i rappresentanti dell’associazione sportiva per cui gareggiava. Tanta emozione nel corso dell’omelia, ma anche fuori dalla chiesa, dove Rosario è stato salutato con un grande applauso. Alla fine, poi, lo sfogo del gruppo di cui faceva parte.

“Più sicurezza o niente più gare”. Si può sintetizzare così il post su facebook dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Andrea Trovato. 


Quella di Rosario, infatti, è stata una gara sfortunata: mentre correva a Naro è stato travolto da un’auto, perdendo la vita. Da qui lo sfogo dell’Andrea Trovato: “Dopo una riunione del nostro direttivo, la nostra società prende una decisione inequivocabile: i nostri atleti non prenderanno più parte a nessuna gara finché non saranno garantiti standard elevati sulla sicurezza, come strade chiuse al traffico e altri punti fondamentali che saranno discussi con tutti i presidenti e con tutti gli enti… Inizieremo una battaglia a tutti i livelli finché non si capirà che i corridori non sono carne da macello. Saremo presenti a Favara ma senza bici e nessuna velleità d’agonismo per il nostro Rosario… è ora di cambiare quello che nessuno ha voluto cambiare in questi anni… perché la morte del nostro capitano non sia vana… Lottiamo insieme per cambiare dei regolamenti obsoleti ed antiquati”.