Francesco Cottarelli prende in mano le redini della Saturnia

Francesco Cottarelli prende in mano le redini della Saturnia

CATANIAFrancesco Cottarelli ha in mano la Sistemia Saturnia e punta a portarla in alto. Sudore e sacrificio in palestra, sulla spiaggia e in sala pesi senza risparmiarsi da cinquanta giorni. Il regista veronese, nato a Legnago che sabato 16 ottobre compirà 25 anni, guarda oltre a pochi giorni dal debutto con Galatina e, dopo l’ultimo test match con Palmi di ieri.

“Siamo reduci da un buon precampionato, nel quale abbiamo disputato amichevoli importanti e dove abbiamo risposto nel migliore dei modi. Ora testa all’esordio. Spero che il PalaCatania sia pieno di appassionati”.


Il gruppo è un mix di giocatori esperti, ma anche di giovani che dal primo giorno di allenamento “si sono integrati e hanno dimostrato grande voglia di lavorare e di mettersi in mostra”.

Cottarelli presenta la prima di domenica e analizza i primi cinquanta giorni di lavoro.

“Il nostro è buon gruppo, è una partita molto sentita dalla società e dalla squadra. Noi siamo pronti, abbiamo lavorato per raggiungere questo obiettivo, arrivare nel migliore dei modi alla prima di campionato con Galatina”.

L’amicizia con Gigi Randazzo, lo schiacciatore siciliano di Catenanuova oggi a Taranto: “Sono molto legato a lui, abbiamo giocato due anni a Padova. E chiaramente nei primi giorni è stato importante per riferimenti e consigli”.

Foto – Galatina