Emergenza rifiuti, la Regione porta l’immondizia di Catania a Palermo: firmato il decreto

Emergenza rifiuti, la Regione porta l’immondizia di Catania a Palermo: firmato il decreto

CATANIA – Da Catania a Palermo sola andata. È questo il tragitto che percorreranno nelle prossime ore le tonnellate di immondizia che continuano a rimanere lungo i bordi delle strade del capoluogo etneo a causa dell’emergenza rifiuti in corso.

Nella giornata di ieri il Dipartimento Regionale delle Acque e dei Rifiuti della Regione Siciliana ha autorizzato, tramite un decreto (clicca qui per visualizzarlo) firmato dal dirigente Calogero Foti, il trasferimento degli esuberi dei cittadini etnei nella discarica di Bellolampo.


Nell’impianto palermitano gestito dalla RAP verranno conferite 1.500 tonnellate di rifiutida scaglionare in quattro o cinque giornate” in attesa che l’emergenza possa concludersi.

La discarica, a tal proposito, verrà sottoposta a breve a dei lavori per l’installazione di una settima vasca in grado di contenere altri rifiuti in arrivo.

Sempre nel documento della Regione Siciliana, si legge che il Comune di Cataniadovrà, così come imposto dalla legge, ridurre i quantitativi di rifiuti indifferenziati, incrementando la raccolta differenziata“.

Nello stesso, inoltre, viene ribadita “la responsabilità per gli effetti conseguenti al mancato raggiungimento dell’obiettivo“. L’amministrazione comunale, intanto, ha assicurato che il problema dell’immondizia sarebbe stato risolto nel giro di 5-6 giorni.