Emergenza rifiuti, cassonetti bruciati in piazza Duca di Camastra: “Spazzatura, cattivi odori e area pedonale impraticabile”

Emergenza rifiuti, cassonetti bruciati in piazza Duca di Camastra: “Spazzatura, cattivi odori e area pedonale impraticabile”

CATANIA –La ripresa della raccolta dei rifiuti non può che essere accolta con grande favore da tutti noi. Il problema di fondo però rimane e quello che è successo in questi ultimi giorni non può essere cancellato con un colpo di spugna”. Parole del consigliere del II municipio Andrea Cardello.

Ieri notte c’è stato l’ennesimo atto vandalico con i cassonetti in piazza Duca di Camastra, a pochi metri da una stazione di servizio, dati alle fiamme. L’indomani mattina lo spettacolo è stato assolutamente devastante per tutti: spazzatura carbonizzata ovunque, cattivi odori e un’area pedonale completamenteof limits‘ per tutti”, prosegue.


Appare ormai evidente che i vari centri di raccolta della spazzatura non hanno una capienza infinita ed è fondamentale che tutte le istituzioni preposte lavorino e creino piani alternativi per fare in modo che simili problemi non si ripresentino più in futuro. Occorre quindi l’intervento regionale.

Passeranno dei giorni prima che la situazione a Catania possa tornare alla normalità – prosegue Cardello – in questo momento interi marciapiedi e perfino le pensiline dell’autobus sono sommerse da migliaia di sacchetti di plastica. Stessa cosa dicasi per le strade con grave pericolo per il traffico cittadino reso oggi ancor più caotico, nelle vie del II municipio, dalla riapertura delle scuole”.

 

Uno spettacolo assolutamente devastante. Tra cattivi odori, aree pedonali non praticabili e rifiuti carbonizzati ovunque.