Due donazioni di organi a Catania, protagoniste due donne

Due donazioni di organi a Catania, protagoniste due donne

CATANIA – Donazione degli organi a Catania: protagoniste due donne che oggi hanno compiuto un gesto di grande solidarietà.

La prima paziente, malata di tumore e in vita molto attiva nel volontariato, ha donato le cornee nell’hospice oncologico dell’Arnas Garibaldi. La seconda, invece, è una donazione multiorgano avvenuta al Cannizzaro: la donna da cui sono stati prelevati gli organi aveva espresso in vita il consenso, donando quindi fegato, reni e polmoni.


Un gesto che non è certamente passato inosservato, soprattutto agli occhi del direttore dell’ospedale Cannizzaro, Giusy Scandurra: “Questa donazione delle cornee – ha dichiarato – dimostra come da un luogo di sofferenza può nascere la speranza. La nostra paziente quando si è ammalata era rammaricata dal non poter donare gli organi a causa del tumore. Solo in un secondo momento, infatti, è stato chiarito che potevano essere prelevate le cornee“.

Sull’argomento è intervenuto anche il coordinatore regionale del Centro regionale trapianti Sicilia, Giorgio Battaglia: “Anche i pazienti oncologici, in determinate condizioni e dopo scrupolosi accertamenti possono donare. La donazione è un alto gesto di solidarietà, un gesto d’amore incondizionato e la nostra gratitudine nei confronti dei donatori e dei loro familiari è immensa.

Il direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Cannizzaro, Savino Borracino, ha aggiunto: “Ringraziamo di cuore la signora che in vita aveva espresso la volontà di donare i propri organi compiendo un gesto d’amore e generosità che permette di dare vita a numerosi pazienti.

La generosità di pazienti e familiari e la professionalità degli operatori – ha affermato il direttore generale dell’Azienda Cannizzaro, Salvatore Giuffridapermettono di continuare a offrire prospettive e qualità di vita a tante altre persone“.

Foto di repertorio