Cumuli di rifiuti speciali nell’area “Ex autoparco”, scatta il sequestro: denunciato anche il custode

Cumuli di rifiuti speciali nell’area “Ex autoparco”, scatta il sequestro: denunciato anche il custode

ADRANO – I carabinieri del NOE di Catania, collaborati dai militari del Comando Stazione di Adrano, hanno effettuato un mirato controllo di carattere ambientale all’interno dell’area denominata “Ex Autoparco” di proprietà del Comune di Adrano.

All’atto dell’attività ispettiva sono stati sono rilevati cumuli di rifiuti, tra cui molti R.A.E.E (Rifiuti costituiti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) quali condizionatori dismessi, vecchi computer, elettrodomestici e altro, mobilio vetusto e rotto, rottami ferrosi, vestiti, scarpe, giocattoli e ogni altro genere di oggetto evidentemente destinato a essere depositato in un’isola ecologica quale raccolta differenziata, accumulato sia nell’area esterna che in buona parte dei locali del capannone ivi presente.


Il responsabile di tale “raccolta” è stato individuato nella persona di un dipendente comunale che risulta risiedere all’interno di detto immobile da circa 25 anni, con la qualità di custode, su concessione del Comune di Adrano.

Lo stesso è stato denunciato all’autorità giudiziaria di Catania per gestione illecita di rifiuti nella fase di raccolta e trasporto. L’area in questione è stata posta sotto sequestro.