Coronavirus a Catania, Lo Schiavo: "Necessaria riapertura della metropolitana durante la Fase 2"

Coronavirus a Catania, Lo Schiavo: “Necessaria riapertura della metropolitana durante la Fase 2”

Coronavirus a Catania, Lo Schiavo: “Necessaria riapertura della metropolitana durante la Fase 2”

CATANIA – “Le ultime restrizioni imposte dai provvedimenti governativi circa il distanziamento che deve tenersi sui mezzi pubblicida un lato com’è giusto che sia tendono a evitare la possibilità di contagio fra gli utenti, dall’altro, limita in maniera significativa la capienza degli stessi, rendendo alquanto insufficiente l’offerta di trasporto, soprattutto, non appena la fase 2 entrerà a pieno regime”.


A dichiararlo Giovanni Lo Schiavo, segretario regionale FAST/CONFSAL Sicilia, che aggiunge: “Non a caso, le Associazioni Datoriali di categoria ASSTRA e AGENS, non più tardi di ieri, hanno manifestato le proprie perplessità al ministro delle Infrastrutture, cosi come del resto ha fatto oggi anche il Presidente Bellavia e l’intero Cda dell’Amt Spa“.


Prosegue il sindacalista: “Condividendo in toto i motivi di perplessità e di preoccupazione dei vertici della partecipata, il sindacato ritiene quanto mai utile e funzionale la riapertura immediata della metropolitana di Catania chiusa da giorno 13 marzo. In tal senso, hanno già inoltrato formale istanza al Direttore Generale della Circumetnea Ing. Fiore affinché la metropolitana possa al più presto ripartire, in modo tale da garantire alla mobilità della città il proprio servizio e con esso, automaticamente, alleggerire il peso di cui è chiamata a farsi carico Amt“.

Immagine di repertorio