Controlli nel quartiere di Librino, 5 denunce tra allacci abusivi e violazione norme anti-Covid

Controlli nel quartiere di Librino, 5 denunce tra allacci abusivi e violazione norme anti-Covid

CATANIA –  I carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa, in collaborazione con il NAS e il l Reggimento Sicilia, hanno svolto un servizio finalizzato al contrasto della criminalità ed alla prevenzione di reati in genere, nonché di verifica agli esercizi commerciali in relazione all’ottemperanza delle norme anti-Covid.

Sono state denunciate 5 persone all’autorità giudiziaria in relazione al reato di furto aggravato, due uomini di 35 e 51 anni e 3 donne di 42, 63 e 77 anni, in quanto, come accertato da personale tecnico della SIDRA S.p.A., usufruivano illecitamente del servizio idrico avendo applicato un by-pass al contatore delle loro abitazioni di viale Grimaldi.


Ulteriore verifica è stata attuata in una macelleria sita in viale Bummacaro dove due dipendenti sono stati trovati sprovvisti dei dispositivi di protezione individuale e, ancora, sono stati rinvenuti 51 chilogrammi di prodotti alimentari privi di tracciabilità.

Per tali motivi sono state elevate sanzioni nei confronti degli impiegati inadempienti con conseguente chiusura dell’attività per 1 giorno, nonché si è proceduto al sequestro della merce per la successiva distruzione ed irrogata analoga sanzione di 750 euro nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale.

Nel corso del servizio, inoltre, sono state identificate 33 persone e controllati 25 veicoli, rilevando 7 infrazioni per mancata copertura assicurativa e mancata revisione.