Controlli a Librino, intero nucleo familiare indagato: pluripregiudicati, tra spaccio, furto e resistenza

Controlli a Librino, intero nucleo familiare indagato: pluripregiudicati, tra spaccio, furto e resistenza

Controlli a Librino, intero nucleo familiare indagato: pluripregiudicati, tra spaccio, furto e resistenza

CATANIA – Nei giorni scorsi, gli agenti del commissariato Librino, quartiere di Catania. hanno effettuato controlli per il contrasto dell’illegalità diffusa. In particolare, è stato effettuato un accertamento nell’abitazione di un pluripregiudicato, dov’è stato notato materiale per il confezionamento di stupefacenti; inoltre, gli agenti si sono accorti della presenza di alcuni fili elettrici aggrovigliati, circostanza tipica del furto di energia elettrica.


Quindi, riscontrati fondati motivi di ritenere che in quei luoghi potesse esservi occultata della droga, i poliziotti hanno proceduto alla perquisizione domiciliare, al cui seguito sono stati trovati 5 involucri di marijuana, nascosti all’interno di un foro in un muro del bagno. Approfondendo la ricerca, tracce di stupefacente sono state trovate anche all’interno di un vano di una carrozzella utilizzata da un diversamente abile.


Durante le operazioni, hanno fatto ingresso nella casa i due figli del pluripregiudicato (anch’essi con numerosi precedenti), uno dei quali ha oltraggiato e opposto resistenza attiva ai poliziotti, allo scopo di non consentire il completamento delle operazioni di ricerca della droga. I poliziotti, senza offrire alcun appiglio alle rimostranze dei due, sono riusciti a ridimensionare tali comportamenti, proseguendo i controlli e accertando il furto di energia elettrica.

A conclusione delle operazioni di polizia, è stato indagato in stato di libertà l’intero nucleo familiare: G.M., di anni 28, e M.G., di anni 58, per furto di energia elettrica e spaccio di sostanze stupefacenti; G.S.. di anni 29, uno dei figli, per resistenza a pubblico ufficiale.

Ulteriori controlli sono stati effettuati in viale Grimaldi, dove è stata sequestrata un’auto il cui conducente, trovato in possesso di droga, era alla guida senza avere la patente, per non averla mai conseguita; tra l’altro, il veicolo era privo di assicurazione per la responsabilità civile.

All’uomo, di 49 anni, che è stato più volte sorpreso e sanzionato per guida senza patente, è stato anche contestato l’uso personale di sostanza stupefacente. Infine, un 35enne è stato indagato in stato di libertà per il reato di guida senza patente (recidivo nel biennio), ai sensi dell’art. 116 commi 15 e 17 del codice della strada.

Immagine di repertorio