Cimitero di Catania, rifiuti e sporcizia vicino alle tombe. Arcidiacono: “Entro il 2021 presenterò un cimitero dignitoso”

Cimitero di Catania, rifiuti e sporcizia vicino alle tombe. Arcidiacono: “Entro il 2021 presenterò un cimitero dignitoso”

CATANIA – Cappelle dimenticate, sporcizia, abbandono di copertoni e rifiuti di ogni tipo, oltre all’invasione di insetti e topi. Questa sembrerebbe essere la situazione al cimitero di Catania, secondo una segnalazione che ci è pervenuta direttamente alla nostra redazione.


Ai microfoni di NewSicilia.it, pertanto, è intervenuto l’assessore Giuseppe Arcidiacono per illustrarci come stanno realmente le cose. Nello specifico, per quanto riguarda le cappelle abbandonate ci ha riferito: “Per le tombe dissestate dovrebbero pensarci i proprietari. Dovrebbero pensarci i privati”.

3,6 milioni di euro per la ristrutturazione 

Inoltre, è stato già previsto un intervento per il futuro: “Io ho previsto, ed è stato approvato nel piano triennale, 3,6 milioni di euro per la ristrutturazione dell’intero cimitero: sia all’esterno che all’esterno, oltre a provvedere alla manutenzione straordinaria del cimitero“.


Per la Commemorazione dei Defunti c’è stata una pulizia generale di tutto il cimitero, fatta sia dalla Multiservizi che dalla Dusty, distribuita in 4 giorni e io personalmente ogni giorno sono stato lì“, aggiunge.

“Entro il 2021 presenterò un cimitero dignitoso”

Poi specifica: “Laddove c’è dissesto idrogeologico quello è di compito del Comune. Entro il 2021 sono convinto che presenterò un cimitero che sarà dignitoso e molte cose verranno eliminate”.

Inoltre: “Io e la dottoressa Galeazzi abbiamo girato in lungo e largo il cimitero proprio per capire se erano stati fatti bene i lavori e abbiamo notato che non c’è nulla di tutto quello segnalato“.

Ho anche ricevuto plausi per come è stata organizzata la situazione quest’anno“, conclude.