Catania, violenta aggressione in famiglia: una donna ricoverata al Garibaldi, riceveva minacce di morte

Catania, violenta aggressione in famiglia: una donna ricoverata al Garibaldi, riceveva minacce di morte

Catania, violenta aggressione in famiglia: una donna ricoverata al Garibaldi, riceveva minacce di morte

CATANIA – I carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale hanno arrestato un pregiudicato catanese di 65 anni, già interessato da precedenti penali per reati contro la persona e il patrimonio.


L’uomo, infatti, è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce aggravate, reati commessi ai danni della moglie 62enne.


A chiedere aiuto al 112 è stato il figlio maggiorenne, intervenuto al termine dell’ennesima violenza nei confronti della madre. L’uomo, avrebbe infatti minacciato di morte la donna e l’avrebbe poi colpita alle braccia e a una mano con uno schiaccianoci mentre lei cercava di ripararsi dai colpi sferrati dal coniuge.

Una gazzella è dunque corsa in via Delle Formiche, bloccando così l’energumeno e soccorrendo la vittima. L’uomo, poco prima di essere portato via dai carabinieri, ha minacciato ulteriormente la donna riferendole che, appena uscito dalla caserma, si sarebbe procurato una pistola.

La donna è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi Centro, mentre l’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

Immagine di repertorio