Catania, urge intervento sulla mobilità del viale Tirreno: maggiore sicurezza e miglioramento del flusso veicolare

Catania, urge intervento sulla mobilità del viale Tirreno: maggiore sicurezza e miglioramento del flusso veicolare

CATANIA – Maggiore sicurezza e miglioramento del flusso veicolare su una strada di grande importanza come il viale Tirreno.

Queste le richieste del presidente di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo” Erio Buceti. “Si tratta di un’arteria fondamentale per una vasta zona che da via Santa Sofia arriva fino a via Sebastiano Catania“, spiega.


Già da tempo, in totale collaborazione con l’amministrazione centrale, ci siamo adoperati per restituire a questa strada la pubblica illuminazione e per eliminare le tante discariche abusive presenti“, prosegue.

E ancora: “Un programma di lavoro radicale a cui oggi bisogna aggiungere anche la sicurezza stradale e l’eliminazione delle buche e degli avvallamenti”.

Fortemente utilizzata nelle ore di punta, il viale Tirreno collega la zona nord di Catania con alcuni paesi dell’hinterland etneo. “Stiamo lavorando – aggiunge Buceti – a un progetto volto al miglioramento viario di un ampio territorio“.

Un piano che vuole portare gran parte delle vie della zona a essere meno isolate e favorire così il collegamento fra Trappeto Nord e San Nullo“, conclude.