Catania, “Stroke Update 2021”: appuntamento su Ictus, fattori di rischio e prevenzione al Garibaldi

Catania, “Stroke Update 2021”: appuntamento su Ictus, fattori di rischio e prevenzione al Garibaldi

CATANIA – Si è concluso ieri lo “Stroke Update 2021“, annuale appuntamento dedicato ai fattori di rischio metabolici e cardiovascolari, organizzato dall’unità operativa di Neurologia dell’Arnas Garibaldi e svoltosi al Salone Dusmet del presidio Ospedaliero Garibaldi-Centro di Catania

Ad aprire l’importante evento è stato S.E.R. monsignor Rapanti, Vescovo di Acireale, il quale non ha risparmiato parole di elogio verso gli organizzatori e nei confronti delle istituzioni sanitarie locali, sotto pressione da tempo per le vicende legate al Covid-19.


Attraverso un approccio comparativo con le altre regioni d’Italia, l’appuntamento si propone di accendere i riflettori sulla prevenzione dell’Ictus, puntando soprattutto sulla necessità di velocizzare i tempi di accesso del paziente in fase acuta alla terapia, nonché sul miglioramento dei relativi servizi.

Considerate le attuali statistiche – ha affermato il professore Nino Pavone, direttore scientifico dell’evento – si tratta di una tematica su cui serve tenere sempre al massimo il livello di guardia. In un periodo in cui il Covid ha preso nettamente il sopravvento, il rischio è quello di dimenticare patologie che incidono non poco sulla salute dei cittadini”.

Nel corso dell’incontro, seguito in parte in presenza e in parte attraverso collegamento virtuale, non pochi sono stati gli interventi di rilievo, tra i quali quello del dottore Amedeo Cervo dell’unità operativa di Neuroradiologia dell’ospedale Niguarda di Milano, intervenuto sul tema delle linee guida sulla Trombectomia.

Questo periodico scambio scientifico-culturale tra le realtà più importanti del Paese – ha detto il dottore Fabrizio De Nicola, direttore generale dell’Arnas Garibaldi – è di fondamentale importanza per la crescita reciproca delle tecniche assistenziali e apre prospettive interessanti dal anche punto di vista terapeutico. Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia, la nostra azienda non ha mai perso la via della propria mission, rispondendo puntualmente a tutte le esigenze sanitarie del territorio”.

L’evento è stato inoltre corredato da una mostra di disegni sul tema delle patologie neurologiche, preparata appositamente dai bambini dell’Istituto Comprensivo Fuccio La Spina, diretto dalla professoressa Maria Castiglione.

A concludere la due giorni scientifica è intervenuto l’assessore Regionale alla Salute, Ruggero Razza, il quale ha ringraziato l’Arnas Garibaldi per l’impegno profuso e per non aver mai abbassato la guardia.

Sono stati mesi difficili, – ha detto l’assessore – ma l’azienda diretta dal dottore De Nicola non ha mai risparmiato energie, moltiplicando gli sforzi e dimostrando puntualmente competenza, professionalità e capacità di rinnovamento“.