Catania ricoperta di cenere dell’Etna. Protezione civile: “Alto rischio scivolamento per pedoni e centauri, restate a casa”

Catania ricoperta di cenere dell’Etna. Protezione civile: “Alto rischio scivolamento per pedoni e centauri, restate a casa”

CATANIA – È emergenza cenere a Catania a causa dell’eruzione delle scorse dell’Etna, che ha causato anche la chiusura della pista dell’aeroporto Fontanarossa.

Dalla Protezione civile regionale arrivano degli avvisi. “Alto rischio di scivolamento a piedi e su mezzi motorizzati. La città di Catania è letteralmente ricoperta dalla cenere vulcanica depositata nella notte dai venti che hanno trasportato la nube di cenere eruttata dal vulcano verso i paesi del versante sud dell’Etna.


Sulle piazze, le strade e i tetti del capoluogo etneo è presente uno strato fitto di sabbia lavica. La circolazione è compromessa a rischio di scivolamento a causa di terreno sdrucciolevole e alto, anche a piedi si raccomanda la massima prudenza.

È raccomandabile usare la mascherina all’aperto per proteggere le vie respiratorie. È anche suggerito ad anziani e persone con disabilità motorie di restare a casa.

Il responsabile di Protezione civile del comune di Catania ha provveduto all’attivazione del piano di Protezione civile per emergenza cenere. Città compromessa da pericolo viabilità particolarmente per motocicli e pedoni. Attivati i servizi previsti dal piano speditivo“.