Catania, piazza Michelangelo tra degrado e abbandono. Comitato Vulcania: “Intervenire subito” – Le FOTO

Catania, piazza Michelangelo tra degrado e abbandono. Comitato Vulcania: “Intervenire subito” – Le FOTO

CATANIA – Il Comitato Vulcania, a seguito delle tante segnalazioni ricevute e dal sopralluogo eseguito, documenta le condizioni in cui versa la piazza Michelangelo a Catania. Da mesi la piazza e la zona circostante versano nel più assoluto degrado e abbandono.

Rifiuti in accumulo continuo, cartoni e coperte abbandonati, rami caduti, bicchieri di plastica in terra e sulle panchine, fazzoletti e bottiglie di vetro: è il triste spettacolo della piazza Michelangelo. Un odore acre rende ancora più inospitale il cammino, sul lato anche alcuni rami caduti e abbandonati sul prato. È questo il panorama che si trova di fronte chi passeggia nella zona.


Ormai, da mesi, secondo quanto denunciato dal Comitato Vulcania, l’area non riceve regolare manutenzione e il risultato è evidente.

Interviene sulla questione il presidente del Comitato Vulcania, Angela Cerri: “Piazza Michelangelo di nuovo vittima dell’incuria e del degrado. Scene di ordinario degrado quelle che ci inviano i residenti e commercianti della zona. Siamo in pieno centro del quartiere Borgo-Sazio, in piazza Michelangelo destinata ad eclissarsi a causa dell’incuria e dell’indifferenza.

È evidente – prosegue – come piazza Michelangelo stia vivendo, abbandonata a se stessa. Infatti, le persone, che convivono con questo stato di cose da mesi, esasperata e stanca, e la colpa sarebbe di chi non interviene in nessun modo, quantomeno ad arginare l’incuria e il degrado che si registrano, tristemente più drammatiche, giorno dopo giorno.

La situazione dev’essere risolta dall’Istituzione Comunale e Municipale al più presto, secondo le reciproche responsabilità – spiega Angela Cerri -. La popolazione è stanca di questa situazione, che ha compromesso e sta compromettendo gravemente uno fra i più bei quartieri di Catania. Malgrado le denunce e gli esposti, nonché le lettere di protesta e gli articoli dei giornali, nessuno fa nulla.

Non si può negare che ci sia una parte di cittadini incivile che non ha alcun rispetto per le piazze e vive al di sopra di qualsiasi regola – chiarisce la presidente Cerri -. Ma è altrettanto innegabile che le istituzioni di questa città non fanno altro che rimpallarsi le responsabilità. Meno parole e più fatti. Il quartiere merita di più.

Il Comitato sollecita l’Amministrazione comunale a intervenire – conclude -, per rassicurare i cittadini del quartiere, al ripristino e all’ennesima bonifica della piazza deturpata da rifiuti abbandonati dai cittadini incivili”.