Catania, non c'è tregua per i parcheggiatori abusivi: nel mirino altri 9 soggetti

Catania, non c’è tregua per i parcheggiatori abusivi: nel mirino altri 9 soggetti

Catania, non c’è tregua per i parcheggiatori abusivi: nel mirino altri 9 soggetti

CATANIA – La Polizia di Stato di Catania non intende dare nessuna tregua ai posteggiatori abusivi, né ai nuovi né ai recidivi, prevedendo per questi ultimi linasprimento dei provvedimenti a loro carico che vanno dall’adozione dell’avviso orale per i più incalliti, al provvedimento di “allontanamento dai luoghi” fino al Daspo Urbano.


In conseguenza di quest’ultimo le persone sottoposte a tale provvedimento avranno il divieto di accesso per un anno alle aree urbane dove sono soliti svolgere la loro attività illecita e, in caso di inosservanza del provvedimento, saranno puniti con la pena dell’arresto fino a un anno e con l’applicazione di una misura di prevenzione.


A far pendere l’ago della bilancia dalla parte della legalità è anche il contributo dei cittadini che giunge attraverso le segnalazioni anonime sull’applicazione YouPol. Il nome di questa app è indicativo del fatto che nel momento in cui si segnala un fenomeno illecito si diventa in un certo senso “colleghi” di coloro che sono a servizio della tutela e dell’ordine pubblico.

Solo negli ultimi tre giorni, grazie all’incessante servizio di controllo del territorio e delle segnalazioni giunte dall’applicazione YouPol sono stati beccati 9 posteggiatori abusivi, sorpresi a esercitare la loro illecita attività in via SantEuplio, in via Ficarazzi, in piazza della Repubblica e altre vie del centro cittadino. Alcuni di essi sono stati sanzionati, altri denunciati per recidività.

Immagine di repertorio