Catania, nasce al Policlinico il progetto sulle Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno

Catania, nasce al Policlinico il progetto sulle Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno

CATANIA – Lunedì 15 novembre, alle ore 10, nell’Aula Cast al piano terra dell’edificio 8 dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria G. Rodolico – San Marco” a Catania, l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, il direttore generale dell’Azienda Gaetano Sirna, con i direttori dell’Unità di Chirurgia Maxillo Facciale Alberto Bianchi, delle cliniche di Otorinolaringoiatria Igo La Mantia e di Odontoiatria Rosalia Leonardi, presenteranno il progetto “OSAS” (Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno).

L’OSAS è una patologia caratterizzata da pause nella respirazione durante il sonno, dovute all’ostruzione, parziale o totale, delle vie aeree. Riguarda tantissime persone, spesso inconsapevoli, e è ancora poco mappata in Sicilia.


Numerosi elementi della letteratura scientifica di settore evidenziano che un investimento in interventi di prevenzione costituisce una scelta vincente capace di contribuire a garantire nel medio e lungo periodo la sostenibilità del Sistema Sanitario Regionale.

Il progetto, il cui responsabile è il direttore Bianchi, è finalizzato all’informazione e all’individuazione di casi di OSAS misconosciuti nella popolazione attraverso fasi di intervento differenziate per assicurare una soddisfacente risposta ai bisogni di prevenzioneassistenza delle persone affette dalla sindrome.

Fonte foto humanitas.it