Catania, l’INPS è troppo lento e i disabili sono pieni di difficoltà: la denuncia del Codacons

Catania, l’INPS è troppo lento e i disabili sono pieni di difficoltà: la denuncia del Codacons

CATANIA – Giungono al Codacons, da parte di numerosissimi cittadini colpiti da importanti disabilità, gravissime segnalazioni relative al mancato tempestivo riconoscimento dei relativi diritti previdenziali.

Spiega l’associazione: “Un meccanismo che, già di per sé farraginoso e reso ancor più laborioso dall’obsoleta normativa vigente, diventa francamente sconveniente a causa del conflittuale comportamento dei medici INPS di Catania verso i disabili. Peraltro le attività attuate dai medici INPS di Catania sono connotate molto spesso da valutazioni medico legali che si rilevano errate e costrette a subire riforma con l’intervento dell’Autorità giudiziaria”.

Il Codacons chiede che siano elaborate e rese pubbliche le statistiche concernenti l’esito di tali accertamenti medico legali effettuati dai sanitari INPS di Catania (anche in comparazione con le altre realtà territoriali) e precisi dati sul conseguente contenzioso legale: “Si chiede, in particolare, di segnalare quanti di questi provvedimenti siano stati successivamente riformati in sede giudiziaria, e come e quanto incidono le logiche negative conseguenze per la spesa pubblica. Si faccia insomma trasparenza sulla reale terzietà di questi organi medico legali che , pagati dalla collettività, non possono e non devono assumere il ruolo di controparte dei cittadini invece che strumento di vigilanza dello Stato”.

Infine il Codacons annuncia l’apertura  a Catania di uno Sportello “SOS INVALIDITÀ” (tel. 095441010/ mail: [email protected]) al quale i cittadini potranno segnalare diritti negati e ricevere assistenza.

Immagine di repertorio