Cantiere di viale Vittorio Veneto, la speranza di Paolo Ferrara: “Bene così, ma serve piano di mobilità”

Cantiere di viale Vittorio Veneto, la speranza di Paolo Ferrara: “Bene così, ma serve piano di mobilità”

CATANIA –Un cantiere di grande importanza e che porterà indubbi vantaggi a tutta la città. La cosa fondamentale è che, accanto ai lavori, ci sia un piano di mobilità adeguato che possa evitare il caos nelle ore di punta lungo il viale Vittorio Veneto“.

A ribadirlo è Paolo Ferrara, il presidente di “Borgo-Sanzio”, III municipio etneo, in merito al cantiere attualmente in fase di allestimento su viale Vittorio Veneto.


La sinergia con l’amministrazione centrale è assolutamente totale e siamo in linea con le opere che vanno eseguite per la vivibilità del territorio. In questo momento, però, diventa fondamentale assicurare una viabilità più scorrevole e scongiurare che il traffico vada in tilt nelle ore di punta soprattutto nella parte sud del viale“.

Parliamo – prosegue Ferrara – di una strada che unisce la circonvallazione con il corso Italia e ogni giorno è attraversata da migliaia di pendolari provenienti dalla periferia e dai paesi dell’hinterland etneo“.

Un piano di interventi nel dettaglio che preveda l’impiego di alcune pattuglie della polizia municipale per regolare il traffico e impedire manovre pericolose.

Non dimentichiamoci che nei pressi del cantiere del viale Vittorio Veneto ci sono scuole e moltissime attività commerciali. Basterebbe un semplice tamponamento peer paralizzare il traffico per un lungo periodo di tempo”, conclude Ferrara.