Arancini “indigesti” per un catanese, viola i domiciliari e viene arrestato: manette per un 34enne

Arancini “indigesti” per un catanese, viola i domiciliari e viene arrestato: manette per un 34enne

CATANIA – I Carabinieri della Stazione di Catania Ognina hanno arrestato un catanese di 34 anni, in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, con ripristino della custodia in carcere, emessa dalla Corte d’Appello di Firenze.

L’uomo era già sottoposto agli arresti domiciliari per una rapina commessa ai danni di una gioielleria di Arezzo il 18 maggio 2018 ma le sue plurime evasioni sono state compendiate dai militari all’Autorità Giudiziaria.


Sono emerse, in particolare, in occasione del suo arresto per il medesimo reato commesso lo scorso 2 agosto quando con la scusa di recarsi dal dentista, esigenza per la quale era stato autorizzato dall’A.G ad allontanarsi da casa, era andato ad acquistare degli arancini.

A seguito del provvedimento emesso nei suoi confronti, l’uomo è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.