Addio a Salvatore Gennaro, sindaco di Misterbianco per 17 anni: martedì i funerali

Addio a Salvatore Gennaro, sindaco di Misterbianco per 17 anni: martedì i funerali

MISTERBIANCO – Deceduto all’età di 92 anni Salvatore Gennaro, sindaco di Misterbianco ininterrottamente dal 10 dicembre 1955 al 17 novembre 1973.

Diciassette anni e undici mesi di guida della comunità che di per se rappresentano un record, non più ripetibile, di permanenza sullo scranno più alto del Comune.


Per questo motivo da tutti, in modo affettuoso, veniva chiamato “Il Sindaco” per antonomasia anche dai suoi successori ai quali rispondeva “Tu sei il sindaco, non io”.

Attratto dalla politica da giovanissimo entro nelle file del PCI nel dopo guerra e diventò funzionario del partito fino a quando succedette a dicembre del 1955 a Giuseppe Gangemi.

È stato anche un grande amante del vulcano Etna del quale conosceva ogni angolo remoto guidando comitive di misterbianchesi fin sopra la vetta.

Iscritto al CAI di Linguaglossa fino a quest’anno ha voluto che lo stemma del CAI fosse riprodotto sulla tomba che lo accoglierà.

Abbandonò la politica subito dopo la fine della legislatura lasciando la guida al dottor Gianni Marchese, ma continuò il suo impegno nel sociale guidando alla fine degli anni Ottanta il comitato di coloro che avevano costruito abusivamente per scongiurare la demolizione.

Uno dei suoi ultimi impegni ufficiali è stato l’intervento in consiglio comunale nel 2011 per commemorare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia assieme ad altri ex primi cittadini.

Con Salvatore Gennaro – ha dichiarato il sindaco Marco Corsarose ne va un pezzo di storia della nostra città. Ancora oggi era per tutti ‘il Sindaco’, un uomo che ha lasciato un profonda impronta nella vicenda sociale e umana di Misterbianco“.

Ho avuto la fortuna – conclude il primo cittadino – di godere della sua amicizia, dei suoi modi semplici, della sua gentilezza sempre prodiga di consigli. Conserveremo lo splendido ricordo di una figura che ha incarnato quei valori positivi che ancora oggi devono guidare la nostra comunità. Ciao, Sindaco Turi!“.

Rispettando il suo volere, non verrà allestita la camera ardente in Municipio. Per il giorno dei funerali, che si svolgeranno martedì 21 giugno alle ore 17 al cimitero comunale, il sindaco Marco Corsaro ha proclamato il lutto cittadino.