A Catania la tradizionale "Fiera dei morti" non si farà: il nuovo Dpcm ne vieta l'organizzazione

A Catania la tradizionale “Fiera dei morti” non si farà: il nuovo Dpcm ne vieta l’organizzazione

A Catania la tradizionale “Fiera dei morti” non si farà: il nuovo Dpcm ne vieta l’organizzazione

CATANIA – Il nuovo Dpcm del 18 ottobre, annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha comportato anche delle rinunce. Strette che si sono rese necessarie in seguito all’aumento incontrollato dei contagi nel territorio nazionale.


Tra le nuove misure rientra il divieto di organizzare sagre e fiere locali, a eccezione delle manifestazioni fieristiche di natura nazionale e internazionale. Dunque, in tal senso, a Catania viene vietata per la prima volta la famosa Fiera dei morti“. Si interrompe una tradizione importante per gli abitanti ai piedi dell’Etna.

A diffondere la comunicazione è stato il Comune di Catania facendo appunto riferimento alle linee guida del nuovo Dcpm. Pertanto quest’anno non ci sarà nessun evento nell’ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena, che avrebbe avuto una durata a partire dal 24 ottobre fino al 2 novembre.


Come si legge nella pagina Facebook del Comune: “L’Amministrazione Comunale, infatti, ha disposto la revoca del provvedimento di affidamento dei servizi fieristici ‘Fiera dei Morti 2020’ alla ditta ‘ESSECE S.r.l’, poiché il Decreto governativo vieta espressamente lo svolgimento di sagre e fiere di comunità e dispone la revoca del provvedimento amministrativo di organizzazione dell’evento fieristico, per sopravvenuti motivi di pubblico interesse”.

Immagine di repertorio