Troppi positivi a scuola, stop alle lezioni in presenza a Paternò. Naso: “Dobbiamo bloccare il virus”

Troppi positivi a scuola, stop alle lezioni in presenza a Paternò. Naso: “Dobbiamo bloccare il virus”

PATERNÒ – Rimarranno a casa fino a sabato 5 febbraio gli studenti delle scuole di Paternò, in provincia di Catania, a causa dei numerosi casi di contagio da Coronavirus.

A disporlo è stato il sindaco della località etnea, Nino Naso, attraverso l’apposita ordinanza che prevede la sospensione delle lezioni in presenza dalle scuole dell’infanzia fino alle superiori.


Cari concittadini, siamo qui a lavorare in trincea per salvaguardare la salute pubblica e, in particolar modo, quella della popolazione scolastica. Sono 800 i positivi, 400 soltanto dalla popolazione scolastica“, afferma il primo cittadino in un videomessaggio diffuso nelle scorse ore su Facebook.

Ho ascoltato la preoccupazione dei genitori, dei dirigenti scolastici e ho preso una decisione a tutela della città: la sospensione delle attività per tre giorni“.

Il virus non nasce nelle scuole, ma viene portato all’interno delle scuole e lì si diffonde, come sempre ci metto la faccia e non ho paura“, ha sottolineato Nino Naso.

Immagine di repertorio