Catania aiuta, accolti al MAAS i bambini dall’Ucraina per effettuare i tamponi

Catania aiuta, accolti al MAAS i bambini dall’Ucraina per effettuare i tamponi

CATANIA – Nella mattinata di ieri al M.A.A.S. (Mercati Agro Alimentari all’Ingrosso Sicilia), sono stati effettuati i tamponi Covid a un gruppo di bambini provenienti dall’Ucraina. L’iniziativa è stata portata avanti con l’ormai consolidata collaborazione tra il M.A.A.S. e il Commissario Covid , dott. Giuseppe Liberti dell’Asp Catania.

I bambini e gli accompagnatori, dopo aver effettuato lo screening e prima di essere trasferiti nelle varie strutture di accoglienza del territorio catanese, sono stati accolti dagli operatori dei Mercati Agro Alimentari Sicilia che hanno dato loro assistenza e viveri.


Aiutare i più bisognosi per noi è diventata una mission, la nostra struttura, comunque vada, è da tempo ancorata agli aspetti inerenti al sociale, con i nostri premi internazionali del “Ri-pescato”, le attività che facciamo giornalmente con il Banco Alimentare, con l’utilizzo dell’hub come servizio sociale di attività all’interno del Mercato”, dice il presidente del MAAS, Emanuele Zappia.

Oggi è stata una di quelle giornate all’insegna dell’accoglienza e della solidarietà. È stata una giornata che non dimenticheremo. Nel nostro piccolo abbiamo cercato di dare un sostegno a questi piccoli innocenti che stanno vivendo momenti veramente difficili, costretti ad abbandonare la loro casa, le loro abitudini e anche i loro affetti. Non si è trattato solo di offrirgli dei viveri ma anche di farli sentire come se fossero a casa loro, abbiamo cercato di farli sorridere, di dargli un momento di spensieratezza e di gioia”.

Quello che sta succedendo in Ucraina – conclude il presidente del M.A.A.S. – è sicuramente una situazione difficile che colpisce in primo luogo persone innocenti che ne subiscono le conseguenze in maniera non indifferente; ma anche noi, come il resto d’Europa, ne risentiamo gli effetti, vedi i forti rincari dei prezzi in diversi settori, come l’energia elettrica e il gas, il  settore ortofrutticolo e non solo, infatti molte esportazioni di prodotti siciliani diretti al mercato russo sono a repentaglio. Si spera che la situazione si stabilizzi al più presto e che tutto rientri nella normalità”.

Foto di repertorio