Catania, pulizia e cura del verde: l’iniziativa di alcuni cittadini del quartiere Borgo-Sanzio – FOTO e VIDEO

Catania, pulizia e cura del verde: l’iniziativa di alcuni cittadini del quartiere Borgo-Sanzio – FOTO e VIDEO

CATANIA – La protesta in merito all’abbattimento di due alberi secolari nella piazzetta di Largo Pascolisuccessivamente smentita dal Comune di Catania – e la pulizia e la cura del verde pubblico da parte di alcuni residenti del quartiere Borgo-Sanzio.

Un’unica voce, quella del Comitato Largo Pascoli e quella del Comitato Cittadino Vulcania, per ricordare l’importanza degli alberi, che non solo rendono la città più bella, ma nello stesso tempo migliorano di molto la qualità della vita di tutti i cittadini.


In questi giorni un gruppo di residenti del quartiere si è auto organizzato per prendersi cura del verde pubblico. Due giornate di cura dello spazio comune, pulizia, guerriglia gardening e il piacere di stare insieme.

Le testimonianze dei cittadini

 

 

Chiediamo di installare un punto acqua, per aiutare l’impegno del Comitato di mantenere la piccola area verde con due alberi secolari da salvaguardare”.

È ormai venuto il tempo in cui (anche) il cittadino si occupi del verde pubblico e lo faccia con piacere“.

 

Le parole della Presidente Cerri del Comitato Vulcania Ambiente

Gli scopi che il legislatore si propone con la legge n.10/2013 implicano necessariamente, oltre il ruolo fondamentale del Comune, quali ente di prossimità del territorio, come espressamente esplicitato nelle linee guida, la partecipazione attiva e cruciale della cittadinanza nella gestione e valorizzazione di questo importante bene comune, il verde pubblico, elemento decisivo per il miglioramento della qualità della vita in città; già molteplici sono le iniziative virtuose di adozione e di affidamento di aree verdi alla cura del volontariato cittadino.

Quello che è successo nel Largo Pascoli, Quartiere Borgo-Sanzio, può essere portato ad esempio per cittadini residenti in altri cinque quartieri della città che vogliano seguire l’esempio virtuoso del Comitato Largo Pascoli.

Un verde che può vivere e moltiplicarsi grazie alla cura e all’attenzione dei cittadini, un verde che può essere veicolo di una nuova crescita di comunità, di vicinato e di condivisione“.