Anziano muore per emorragia cerebrale, famiglia autorizza espianto: donati gli organi di un 77enne

Anziano muore per emorragia cerebrale, famiglia autorizza espianto: donati gli organi di un 77enne

CALTANISSETTA – Un anziano di 77 anni è stato dichiarato morto ieri pomeriggio all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Il signore era ricoverato nel nosocomio a causa di un’emorragia cerebrale, ma purtroppo non ce l’ha fatta. Mettendo da parte il dolore per la scomparsa di un caro, la famiglia ha deciso di autorizzare l’espianto per  donare gli organi del parente passato a miglior vita.

Per questo nella notte è arrivata un’equipe dall’ospedale Gemelli di Roma che ha effettuato il prelievo coordinato dalla responsabile locale dei trapianti, Rosalba Parla. Saranno donati fegato e reni del paziente.


Si tratta di un prelievo particolare, in quanto riguarda un anziano. Lo ha constatato il primario di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Sant’Elia, Giancarlo Foresta, che ha parlato di come si stia piano piano alzando l’età massima per donare.

Infatti, secondo le sue parole, prima l’età massima era di 65 anni, ma vista la carenza di organi la stessa è stata alzata. Ovviamente rimane il prerequisito fondamentale che l’anziano donatore debba avere degli organi in buone condizioni.

Immagine di repertorio