"Vergogna, avete lasciato soli i poveri" Biagio Conte attacca Orlando e Crocetta

“Vergogna, avete lasciato soli i poveri” <br> Biagio Conte attacca Orlando e Crocetta

“Vergogna, avete lasciato soli i poveri”
Biagio Conte attacca Orlando e Crocetta

PALERMO – Non ne può più. Dopo venticinque anni spesi per offrire assistenza ai meno fortunati, Biagio Conte, il missionario laico più famoso di Palermo, ha gettato la spugna. Lascia la città.


“Sono stanco di combattere contro la burocrazia e l’indifferenza delle istituzioni comunali e regionali” ha affermato senza colpo ferire “me ne vado”. Una spina al cuore dei molti che vedevano in lui un punto di riferimento sostanziale delle proprie vite… gli stessi che da lui hanno ricevuto un tetto, accoglienza e qualcosa da mangiare. Palermo perde un pezzo di storia fatta di Speranza e Carità.


Biagio Conte non trova più la spinta per andare avanti e tuona contro la politica e le istituzioni “Avete lasciato soli i poveri, i più deboli e adesso anche chi ogni giorno si prodiga per loro. La Missione che opera da venticinque anni non è stata compresa, non è stata accettata e ancora peggio è stata esposta ai tanti rivali della città. Sono stato abbandonato dalla Regione, dal Comune e dal Demanio. Basta me ne vado”. 

Conte fa questa scelta dopo che non riesce più a pagare l’acqua, la luce, il gas, le medicine e i viveri a tutti gli ospiti delle tre strutture che lui gestiva nella zona della stazione centrale: l’ex disinfettatoio, l’ex Istituto Santa Caterina e l’ex caserma Aeronautica.

Leoluca Orlando corre ai ripari e gli manda un messaggio su Twitter scrive “Caro Biagio non perdiamo la speranza, Palermo ha bisogno di te. Come ci siamo aiutati in passato faremo in futuro”. Il primo cittadino stamattina stesso ha chiesto al prefetto, Francesca Cannizzo, un incontro per parlare proprio dell’attività della Missione Speranza e Carità di Conte. E intanto davanti all’indifferenza dei colletti bianchi, Palermo perde una certezza.