Uccide la figlia. Evitata la strage

Uccide la figlia. Evitata la strage

SAN GIOVANNI LA PUNTA – Folle gesto di un ex dipendente di Aligrup. Questa mattina all’alba nella casa di San Giovanni la Punta, in viale della Regione siciliana, dove viveva con i quattro figli,

Roberto Russo di 47 anni (nella foto) ha ucciso a coltellate l’ultimogenita, Laura, di appena 12 anni.

roberto russo

Subito dopo ha preso di mira Marica, l’altra figlia, di 14 anni, ma è riuscito soltanto a ferirla, sia pure in modo grave. Quindi ha tentato il suicidio ma il trambusto e le grida hanno attirato l’attenzione degli altri due figli e il più grande, Andrea, di 22 anni, è riuscito a disarmarlo prima che infierisse con il coltello su se stesso e prima dunque che consumasse una strage. Nella colluttazione il giovane è rimasto ferito ad una mano. Lui, la sorella Marica e il padre sono stati trasportati con un’autoambulanza all’ospedale Garibaldi. In breve sul posto sono giunti polizia e carabinieri.

cc sul luogo della tragedia

Pare che Russo si trovasse nell’ultimo periodo in condizioni di grave depressione per la perdita del lavoro e per l’abbandono, di appena qualche giorno fa, da parte della moglie. Comunque le indagini sono ancora in una fase embrionale. Se ne saprà certamente di più quando Russo sarà uscito dallo stato confusionale in cui attualmente si trova e potrà chiarire dinamica e motivi del gesto.

Commenti