La truffa viaggia in rete. Raggirato ignaro acquirente

La truffa viaggia in rete. Raggirato ignaro acquirente

La truffa viaggia in rete. Raggirato ignaro acquirente

CANICATTI Si era fidato di un annuncio on line che metteva in vendita, su un noto sito di e-commerce, l’ultima versione di un cellulare Iphone.


Peccato, però, che tutta l’operazione si sia rivelata una truffa.


Protagonista della vicenda, sempre più consueta purtroppo (sono ormai decine i casi segnalati), un ignaro acquirente di Canicattì che, dopo avere consultato il sito, aveva risposto con l’intenzione di acquistare il prodotto in vendita.

Come da prassi, per chi acquista in rete, ne era scaturito uno scambio di informazioni tra l’inserzionista e l’acquirente, sulla descrizione dell’articolo e sulle modalità di pagamento.

Sembrava procedere tutto secondo le regole e, quando tutto era ormai chiaro per entrambi, l’uomo, convinto di avere fatto un grande affare, ha proceduto al pagamento tramite bonifico per la somma di 450 euro.

Il cellulare però, che sarebbe dovuto essere recapitato entro pochi giorni, non è mai arrivato a destinazione. Dopo avere atteso invano per giorni, l’uomo ha contattato l’inserzionista che, in un primo momento aveva risposto adducendo banali scuse sul ritardo nella consegna dell’articolo, poi non ha più risposto sparendo nel nulla insieme all’Iphone e cancellando pure l’annuncio.

Solo allora l’uomo si è reso conto di essere stato raggirato ed ha sporto denuncia al Commissariato di Pubblica Sicurezza che ne ha  dato notizia.

In questi casi si raccomanda sempre la massima prudenza considerato che sono sempre più numerose le denunce. Attenzione quindi, specie se per il prodotto in questione, come in questo caso, si richiedono centinaia di euro.

Foto: DanielZanetti (cc license)