Sventato rapimento al parco giochi: complice una bambina

Sventato rapimento al parco giochi: complice una bambina

MODICA – Oggi, nel quartiere Sorda, della ridente cittadina produttrice di ottima cioccolata, si stava per sfiorare la tragedia.
“Bisogna sempre tenere gli occhi bene aperti”, hanno detto alcune mamme delle compagnette della bambina scampata al rapimento, e poi hanno aggiunto “non ci si può fidare più di nessuno”.

Luogo e modalità con cui si è tentato di sottrarre una minore dalle braccia della madre inerme, hanno scosso, nel profondo, gli abitanti della comunità.
Era una mattina di fine estate come tutte le altre e nel parco giochi di via Sacro Cuore, come ogni mattina, regnava il caos, fatto di bambini felici di giocare insieme e mamme intente a scambiare qualche chiacchiera tra loro.

Tutto nella norma si direbbe, fino a quando una di queste madri non ha visto la propria figlia allontanarsi, più del dovuto, in compagnia di un’amichetta appena conosciuta.
Entrambe si sarebbero poi avvicinate ai genitori della nuova compagnetta, per imboccare, tutti insieme, una strada che li avrebbe portati lontano dalla bambinopoli.

E’ scattato così il campanello d’allarme. La donna, non ha capito subito cosa stesse succedendo, ma, immediatamente, ha avuto l’istinto di correre per recuperare la propria piccola.
In base ai racconti della figlia, la donna, ha supposto che si fosse trattato del tentativo di adescamento  da parte dei due adulti, che si sarebbero serviti dell’aiuto della minore che era con loro.

Non è ancora chiaro se si trattasse di una bambina italiana o meno. Intanto, tutto l’accaduto è stato regolarmente denunciato alle forze dell’ordine.

Commenti