Laura Russo: stamani i funerali Marika: occorre sangue

SAN GIOVANNI LA PUNTA – Ultimo saluto stamani, alle 10,30, nella chiesa madre di S. Giovanni la Punta, per Laura Russo, la undicenne trucidata nel sonno dal padre Roberto. Il corteo funebre si muoverà dalla casa dei nonni fino al sagrato dove ad attendere il feretro sarà il celebrante mons. Agatino Caruso. Ma certamente vi sarà una gran folla ad attendere ed assistere che vorrà testimoniare con la sua presenza la commozione che questa vicenda ha suscitato per la violenza che le due sorelle Laura e Marica hanno dovuto subire dal genitore. Vi sarà soprattutto la madre , Giovanna Zizzo, e poi parenti, amici, conoscenti ed anche compagne e compagni di classe delle due bambine, in particola dell’istituto “Giovanni Falcone”, la scuola frequentata da Laura. L’amministrazione comunale ha proclamato un giorno di lutto cittadino.

Laura Russo

Nel reparto di rianimazione dell’ospedale Garibaldi, intanto, la quattordicenne Marika lotta per la vita. Ha perso molto sangue per le due ferite al torace ed all’addome ed ha bisogno di continue trasfusioni. C’è stata una vera e propria gara di generosità tra i donatori del suo gruppo sanguigno 0 Rh negativo. Non appena la ragazzina si riprenderà è pronta ad assisterla un equipe di psicologi che l’aiuteranno a superare il gravissimo trauma subito.

L’Ingresso dell’ospedale Garibaldi di Catania

All’ospedale Cannizzaro, reparto detenuti, invece, si trova ricoverato Roberto Russo, il padre omicida. E’ in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario e tentato omicidio aggravato: reati contestati da sostituto procuratore Agata Santonocito. Il giudice per le indagini preliminari, Flavia Panzano, potrebbe in mattinata tenere l’udienza di convalida.

Roberto Russo

Commenti