Controlli dei carabinieri: 8 denunciati

Controlli dei carabinieri: 8 denunciati

AGRIGENTO – I carabinieri del comando provinciale di Agrigento  hanno effettuato negli ultimi giorni numerosi controlli sul territorio, al fine di individuare persone armate.
Otto persone sono state segnalate all’autorità giudiziaria .

Porto d’armi abusivo, minaccia aggravata e lesioni personali aggravate, sono le ipotesi di reato che i carabinieri di Cattolica Eraclea hanno formulato a carico di un 46enne che, in via Oreto  per questioni economiche, con un manganello di ferro allungabile ha aggredito e minacciato un familiare procurandogli lesioni al capo.

I carabinieri lo hanno individuato nel posto dove si era rifugiato. Effettuata la perquisizione nel suo domicilio, hanno rinvenuto, oltre al manganello poco prima utilizzato, quindici spade samurai, due cerbottane e 13 coltelli a serramanico:tutto è stato sequestrato.

L’uomo ha poi sporto denuncia nei confronti di quattro persone ritenute dallo stesso responsabili di aggressione nei propri confronti e della moglie. Pertanto i quattro – un pastore, una pensionata, un disoccupato ed un insegnante – sono stati a loro volta deferiti dai militari dell’Arma alla Procura della Repubblica, in stato di libertà.

A San Giovanni Gemini il Nucleo Radiomobile ha deferito in stato di libertà D.G.G., di 22 anni, che è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 15 cm. che deteneva in una tasca dei pantaloni.

Commenti