Allarme nelle spiagge siciliane, ritrovato esemplare di Caravella portoghese. I biologi: “Non toccatelo”

Allarme nelle spiagge siciliane, ritrovato esemplare di Caravella portoghese. I biologi: “Non toccatelo”

[responsivevoice_button]

MESSINA – I biologi della società di ricerca Necton hanno ritrovato un esemplare di Caravella portoghese (Physalia physalis) sulla spiaggia di Capo Peloro, a Messina.

L’organismo è ritenuto particolarmente pericoloso“, spiegano i ricercatori. “Pertanto, qualora passeggiando lungo le nostre spiagge se ne rinvenisse la presenza, si invita a non toccare e a contattare la società Necton al numero 339 1249021“.

A causa del suo aspetto, la Caravella portoghese viene spesso scambiata per medusa. La specie, comunque, non è comune nel Mediterraneo e il contatto con la pelle risulta molto urticante.

In acqua si muove sulla superficie ed è visibile, ma i suoi tentacoli filamentosi sono particolarmente lunghi e possono raggiungere i bagnanti a anche a una certa distanza. I suoi veleni sono tossici per l’uomo.

Non è la prima volta che succede un ritrovamento del genere nelle acque siciliane ma ciò che preme è che si faccia sempre molta attenzione e che non si tocchi l’esemplare.